pensieri ed immagini della mia vita

Articoli con tag ‘calcio’

………….

prima2

Annunci

Cosa è rimasto dello “stile Juve”?

C’era una volta la Juventus,sembra l’inizio di una favola ma ha più il contorno di un’incubo nero e spaventoso,alla luce della brutta sconfitta di ieri con un ottimo Fullham si è consumato uno psicodramma che ha segnato una frattura oramai insanabile tra il passato ed il brutto presente della Juventus,i segnali sono stati molteplici,disseminati tra sconfitte,giocatori che si sono presentati da fuoriclasse a parole per poi dimostrare sul campo di essere mediocri e omuncoli fuori dal campo,una dirigenza incapace di imporsi alla squadra ed il primo che ha pagato questa inettitudine fu Ferrara messo a comando di una nave che faceva acqua da tutte le parti e lasciato solo davanti alla lapidazione di giornali,lasciato solo nello spogliatoio con un gruppo che non lo ha mai rispettato,mentre nei sogni dei dirigenti al posto delle coppe,degli scudetti ci si eccitava con il progetto del nuovo stadio,dimenticandosi di difendere tutto il mondo gobbo di fronte i soliti veleni sputati dai soliti rivali che giocano il loro campionato accusando e seminando dubbi pur di coprire le loro malefatte.

Inutile oramai appellarsi e nascondersi dietro lo “stile Juve” che oramai appartiene ad un passato lontano fatto di immagini in bianco e nero fatto di uomini i cui nomi si sussurrano per l’enorme rispetto suscitano nomi che ogni Juventino vero sa come un filastrocca.

 

Scene come quella di domenica con Melo che si rivolta verso i tifosi seguito da Zebina che mostra il dito medio alla curva sentendosi offesi dalla contestazione non si era mai visto!!!Che si facciano un bel esame di coscienza e si domandino se hanno fatto tutto il possibile se hanno dato il 100% per la Juve………perchè questi due signori verranno pagati profumatamente con danaro che arriva anche dalle nostre tasche,che mentre loro saranno in spiaggia dare la caccia a qualche velina,noi faremo sacrifici e rinuncie per pagare l’abbonamento,le trasferte le maglie.Quindi è nel nostro diritto contestare perchè quelli che pagano sempre siamo noi tifosi e a noi i soldi non li regala nessuno!!!!

Ed ai suddetti calciatori voglio dire che se non sono disposti a sacrificarsi per il bene comune possono anche andarsene,per essere da Juve ci vuole ben altro,è ora di consegnare la maglia a chi dimostra veramente di meritarla!!!!Perchè chi paga si è rotto il cazzo di tornare a casa vergognandosi!!!!!!

        INDEGNI!!!!

       

Crazy roadtrip to Thailand

Eccomi di nuovo di ritorno da un’altro viaggio dall’altra parte del mondo,con uno zaino nuovo pieno di immagini,profumi sapori e ricordi dalla Thailandia.

Come è oramai mia consuetudine mi sono dilettato in un iperbolico giro del mondo per arrivare a destinazione,partendo manco farlo apposta da una trasferta di Europa League ad Amsterdam per seguire la Juve per poi passare da Dubai per una piccola sosta ed infine arrivare a Bangkok ultima sosta prima di arrivare finalmente a Koh Phangan e arenarmi sulla spiaggia di Thong nai pang yai.

Per non lasciarvi totalmente a bocca asciutta ho messo insieme questo piccolo video…….

 

 

Intanto amici buona visione!!!

Cercasi juventus disperatamente

20752_273878624321_740879321_3097540_1255053_n

Sembra il titolo di un famoso film anni’ ‘80,ma purtroppo è una cruda verità.

Dopo questa ennesima sconfitta non ho veramente più parole,tutto da rifare ed una squadra da rifondare sui valori del lavoro e del silenzio perchè quello che è stato fatto di buono fino ad oggi alla luce di prestazioni penose è stato gettato al vento.

 

Cosa ti resta da una trasferta al sud

Cosa dirvi di questa trasferta pazza nel profondo sud?Cosa raccontarvi……il risultato parla da se;Bari 3 Juventus 1,potrei andare sul retorico e rienpirvi di baggianate,ma sono scorato e deluso da quello che ho visto in campo.

12122009266

Intanto onore alla città di Bari e al suo pubblico che hanno sostenuto la squadra incessantemente,con calore e trasporto diventando il dodicesimo uomo in campo esaltando la loro squadra buttando il cuore oltre ogni ostacolo,riuscendo a coprire pure il nostro tifo.

La cronaca della batosta racconta di un Bari messo in campo molto ordinatamente che giocava sulle ripartenze degli esterni che si sono dimostrati una vera e propria piaga per Molinaro e Caceres mentre il nostro gioco era lento e si sviluppava troppo orizzontalmente,quindi rendendolo prevedibile,Amauri e Trezequet(l’unico veramente pericoloso sotto porta) non facevano i movimenti che servono per liberare gli esterni,Diego galleggiava nell’anonimato eseguendo giocate imprecise o addirittura approssimative,poi non parliamo della difesa,quella che doveva essere una corazzata si è dimostrata un colabrodo,la scusa delle assenze regge poco,e Cannavaro oramai viene saltato sistematicamente in velocità e non è più quello di un tempo…ricordate come Del Piero l’aveva saltato a Madrid?

Cosa è rimasto da una trasferta al sud?La certezza che c’è ancora moltissimo da lavorare e una sana autocritica di tutto l’ambiente sarebbe un gran passo avanti perchè quelli che pagano sono sempre i tifosi ed i tifosi prima o poi si rompono il c…..

Noi vinciamo sempre sul campo.

prima

Era  un pò che non parlavo di Juve,non perchè le cose non andavano,non vanno,come sognavamo sotto l’ombrellone.

Il mio silenzio sulla Juve non era dato da certe partite vergognose o dalle sconfitte,che sono arrivate come schiaffi per risvegliare tutto il popolo bianconero,ma dalle troppe parole troppe dichiarazioni d’intenti e di forza per poi disperdersi come polvere al vento.

La cultura del silenzio e del lavoro erano dei valori fondamentali per la società nata in una città dove la giornata è scandita dalla sirena della fabbrica,il profilo basso come segno di rispetto verso chi non guadagna milioni per fare un lavoro stremante.

Ma questa mattina il risveglio è stato dolce,un pallido raggio di sole che filtra attraverso la tempesta,nella partita più attesa e sotto molti

punti di vista la più temuta la Juve ha ritrovato se stessa e si è versata in campo con la rabbia e con il cuore,a volte non lucida,ma alla fine il risultato ci ha sorriso.

C_3_Media_940748_immagine_ml

Una rondine non fa assolutamente primavera ma che piacere vederla svolazzare!!!Ci aspettano ancora molti esami da qua a la fine del campionato e martedì c’è il Bayern per provare ad andare avanti anche in Europa,ma oggi è una giornata dolce come il miele e voglio solo godermela!!

 

Technorati Tag:

 

Sonnecchiando si sogna sotto l’ombrellone

Il campionato come tutti ben sappiamo è finito,chi più meno si sta godendo le ferie al mare,gia mi immagino la scena…….sveglia la mattina presto costume conottiera infradito e occhiali da sole d’ordinaza,colazione al bar con la gazzetta sottobraccio e via in spiaggia!!!

Piazzati ombrellone sdraio comincia a sfogliare il giornale per capire qualcosa della squadra che verrà se ma nel caos di dichiarazioni,rumors di mercato e mal di pancia vari il nostro tifoso come per magia collassa e si addormenta e sogna………

DSC00421bis

Nei suoi sogni il povero tifoso si ritrova a domandarsi chi sarà l’anno prossimo il nuovo idolo a farci esaltare?Saremo in grado di tappare la bocca a Mourino e rimandargli a casa i suoi “dzero tituli”?sogni….tormentoni che gia turbano i pisolini da spiaggia di milioni di tifosi!!!

francesco-fontana__l-ombrellone_g

Una cosa in questo limbo una sola cosa è certa,il prossimo campionato sarà di sicuro più povero per il ritiro dalla pratica sportiva di Maldini e di Nedved che lasciano un vuoto a livello tecnico ed umano immenso,quello che mi sento di esprimere è un grazie anche se mi sembra poca cosa se paragonato a tutto quello che hanno dato ai loro tifosi nella loro carriera.

Esponenti di un calcio che come i dinosauri si sta estinguendo,hanno dimostrato che si possono coniugare cuore e ragione e che a volte il cuore ha il sopravvento su tutto,carriera soldi,sono due che hanno sempre parlato chiaro mettendoci la faccia quando serviva prendendo decisioni difficili senza mai voltarsi indietro,insomma due uomini veri come nel calcio non ce ne sono più.

DSC00470

Tempi duri di crisi economica  dove tutti cercano non sperperare  facendo del proprio meglio con quello che si ha vedere le cifre che il Real ha messo sul piatto per avere Kaka e C.Ronaldo e sentire Ibrahimovic con l’ennesimo mal di pancia  che vuole andarsene,forse il milione di euro che guadagna al mese non gli bastano per arrivare a fine mese?!

Davanti a queste cose l’addio di questi due campioni è più amaro,ma lo spettacolo andrà avanti e già si lavora per quello che verrà,ma sono cose che non mi competono,io intanto continuo a sonnecchiare ed a sognare sotto l’ombrellone.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: