pensieri ed immagini della mia vita

Il Doi Suthep è una delle vette che incorniciano il profilo di Chiang Mai, interamente ricoperto da una verdissima e lussureggiante foresta con i suoi 1667 m imcombe coi il Doi Pui, la sua vetta gemella, sulla città. Una presenza non opressiva o minacciosa tutt’altro come un genitore affettuoso estende la sua ombra protettiva sui propri figli, meta per gli amanti del trekking e del birdwatching, immerso nel verde c’è quello che viene considerato uno dei reliquiari buddhisti più importanti della Thailandia il Wat Phra That Doi Suthep.

DSC03842

DSC03843 DSC03844

La leggenda racconta che il Re Phaya Kue Na ricevuta la sacra reliquia di Lord Buddha decise di trovare un sito adatto per custodire la sacra effige, caricò le spoglie sul dorso di un elefante e si pregò lo spirito del Buddha di guidarli verso il posto più adatto. L’elefante si inoltrò su per la montagna dove si fermò una prima volta allora si pensò che la ricerca fosse giunta al termine ma l’elefante si rimise in cammino e cominciò a scalare la montagna e si fermò ancora ma questa volta l’elefante barriva e giarando in tondo questo fù considerato come un segno che il luogo fosse quello giusto, ma questa leggenda, come tutte le storie che si raccontano ai bambini, ha un’altra versione che dice l’elefante dopo aver segnalato il sito morì, ma se dovessi elencare tutte le versioni che mi sono fatto raccontare non mi basterebbe un post! Comunque una volta capito che il posto era benedetto dall’alto il re ordinò di scavare una buca che venne ricoperto da sassi sui quali sorse il tempio dal quale si gode una meravigliosa vista di Chiang Mai.

DSC03875 

DSC03871

Per arrivare al tempio bisogna inerpicarsi su una scalinata che si inoltra nel verde fino alla sommità della collina sul quale sorge il templio, la scalinata secondo la mappa turistica di Chiang Mai conta 200 gradini mentre la guida Lonely Planet ne conta 304, io ne ho conta 168 ma devo dire a mia discolpa che in matematica non sono un genio quindi se vi capita di visitare questo tempio provate anche voi a contarli e toglietemi questo dubbio amletico che tormenta le mie notti!! Ai lati della scalinata si sviluppano due Naga a sette teste in stucco i quali corpi sinuosi con le scaglie color smeraldo accompagnano i pellegrini all’ingresso, dove ad attenderli ci sono due statue che rappresentano un demone e un Singha posti a guardia del sacro sito sicchè i spiriti malvagi si tengano alla larga.

Il tempio è formato da un doppio chiostro all’interno delle mura esterne ci sono dei chedi minori e dei prang contenenti le ceneri di chi ha scelto quel luogo per il proprio riposo dopo la cremazione e mi sono stupito di quanti occidentali avessero scelto quel tempio come luogo per la propria tumulazione, il chiostro interno al quale si accede osservando la regola di togliersi le scarpe (non mi serve ricordarvi che il Wat è un luogo di culto quindi andateci vestiti adeguatamente) è il cuore del tempio al centro del cortile sorge uno stupa sotto il quale sono sepolte le reliquie.

DSC03845

DSC03851

I muri interni sono affrescate finemente con episodi della vita del Buddha separati da statue che guardano verso lo stupa d’oro che sotto il sole di mezzogiorno risplendeva e illuminava tutto e tutti avvolgendo ogni cosa con un’aura di luce calda, il profumo dei fiori e degli incensi evocavano suggestioni mistiche, mi aggiravo tra i fedeli che venivano a porre le loro preghiere e vedevo serenità e profondo coinvolgimento nei volti dei pellegrini che camminavano intorno allo stupa con un fiore di loto, simbolo di purezza.

DSC03868

DSC03855 DSC03856

Ai lati dello stupa ci sono due pagode che contengono varie statue del Buddha, all’interno ci sono monaci che al costo di una piccola offerta impongono una benedizione o ti ricaricano di energie positive i monili, i thailandesi un pò come tutti gli asiatici sono molto superstiziosi forse anche di più di noi italiani per esempio gli indovini e gli astrologi in Asia sono molto rispettati e a volte influenzano pure la vita politica, il segreto da custodire in questa parte di mondo è l’ora della nascita perchè un buon astrologo “potrebbe” fare un ‘oroscopo che “potrebbe” essere usato per influenzare la vita di una persona, lungi da me giudicare ma mi sono divertito a nel comprendere le piccole debolezze e le insicurezze siano simili ovunque!! Quante volte vi siete fatti condizionare dall’oroscopo che leggete la mattina distrattamente sul giornale o per gioco vi siete fatti leggere la mano dalla amica della nonna con poteri sovrannaturali? No? Eppure esistono realtà simili anche nel nostro bel paese.

DSC03865 DSC03867

L’atmosfera che si respira in questo tempio è surreale, nonostante sia sempre affollato regna un rispettoso silenzio e regna un rispettoso silenzio e le poche parole che mi escono flebili in un soffio non vorrei disturbare, mi sono soffermato ad osservare attentamente la vita che mi scorreva intorno e a rubare un pò di scatti che in questo caso raccontano più di mille parole che potrei scrivere:

DSC03847

DSC03860

DSC03866 DSC03862 DSC03861

DSC03869

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: